fbpx Skip to content

Prima esperienza di scatto con la Canon Eos R3 per il fotografo Vladimir Rys

di Cine Sud Foto Magazine

Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 400mm F2.8L IS USM a 1/32000 sec, f/2.8 e ISO400. © Vladimir Rys

“Supera assolutamente qualsiasi macchina con cui ho lavorato in passato!” 

Il fotografo di sport motoristici Vladimir Rys ha trascorso tre giorni a fotografare la pilota fuoristrada Christine Giampaoli Zonca mettendo alla prova un’auto da rally elettrica in Austria. Era la sua prima esperienza di scatti di rally e anche la prima volta che utilizzava la Canon EOS R3 ad alta velocità.

"La qualità era incredibile", dice. "Anche a questi valori ISO elevati, la grana era impercettibile, il che è stata una vera sorpresa e un altro aspetto impressionante di EOS R3". Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/32000 sec, f/1.2 e ISO1250. © Vladimir Rys
Vladimir di solito utilizza sia la Canon EOS-1D X Mark III che la Canon EOS R5 per il suo lavoro, ma ha scoperto che la EOS R3 sintetizza il meglio di entrambe per riprendere azioni ad alta velocità. "EOS R5 è fantastica, ma per la fotografia sportiva preferisco la grande impugnatura di EOS-1D X Mark III e il modo in cui si tiene in mano. Una volta presa in mano la EOS R3, però, sono rimasto sbalordito".

Scattare a 30 fps significa che puoi riempire le schede di memoria più velocemente rispetto a prima. “Ho scattato qualcosa come 5.000 immagini durante i tre giorni di riprese di auto da rally, mentre normalmente scatterei circa 3.000 immagini in quattro giorni di Gran Premio di Formula 1”, afferma Vladimir. “Sicuramente ti concedi molto materiale tra cui scegliere in seguito, ma è fantastico. Canon EOS R3 supporta CFexpress e USB-C, quindi si scarica tutto molto velocemente”. Tra l’altro Vladimir afferma che la batteria di Canon EOS R3 non ha mostrato alcun segno di rallentamento. “La fotocamera utilizza la stessa batteria LP-E19 della EOS-1D X Mark III e penso che potresti tranquillamente fare due, forse tre giorni con una sola carica”, afferma Vladimir.

Oltre al tracking di animali e persone, Canon EOS R3 offre un'opzione di tracking di veicoli, ideale per gli sport motoristici.
Il tracking di alta qualità di Canon EOS R3 ha permesso a Vladimir di mantenere l'auto a fuoco anche quando era circondata da nuvole di polvere.

Oltre ad aprire nuovi orizzonti nella velocità di scatto, Canon EOS R3 è anche fantastica per quanto riguarda la velocità dell’otturatore. La capacità di congelare l’azione a 1/64.000 di secondo consente a Vladimir di catturare ciò che prima non poteva.

“Negli sport motoristici, spesso senti l’auto prima di vederla, quindi devi solo indovinare quando scattare e sperare per il meglio. Con la velocità di EOS R3, ottieni molta più libertà. Con la mia Canon EOS R5, tendo a utilizzare l’otturatore meccanico a causa dell’effetto rolling shutter intrinseco che si ottiene con quasi tutti gli otturatori elettronici”, afferma Vladimir. “Ma non ho notato alcun effetto di rolling shutter con EOS R3. Mi sarei aspettato di vedere distorsione, come se le auto fossero state allungate. E’ incredibile che nessuna foto fosse distorta”.

Naturalmente non c’è alcun vantaggio nello scattare sequenze a fuoco rapido se tutti i fotogrammi sono sfocati. Ma con Eye Control AF, la messa a fuoco in condizioni di scarsa illuminazione fino a -7,5 EV e la modalità di rilevamento del veicolo, rendono l’autofocus di Canon EOS R3 davvero impressionante.

Preordina Canon EOS R 3 Body – Gar. Canon Italia su CineSud.it

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X