fbpx Skip to content

NITAL – L’intervista [Alessandro Tarantino]

Le tendenze del mercato, le strategie di Nikon e le prospettive di sviluppo di uno dei più importanti distributori di prodotti per la fotografia (e non solo) in Italia sono stati alcuni degli argomenti di cui abbiamo parlato con Nital in un’intervista a più voci.

È trascorso un anno dall’inizio della pandemia: come hanno influito le difficoltà economiche e sociali che ne sono scaturite sulle strategie commerciali di Nikon?

Risponde Maurizio Bachis, Photo Channel Manager Nital: «La terribile pandemia COVID-19 è indubbiamente una delle più grandi sfide sociali ed economiche che il mondo sta vivendo. L’economia mondiale è in ginocchio e, purtroppo, anche il mercato fotografico è in grave decrescita. Sarà dunque necessario, in un mercato che sta diventando sempre più di nicchia e specialistico, essere in grado di differenziarsi per qualità nel servizio offerto al cliente finale, come per esempio rivalutazione dell’usato, impeccabili servizi di pre e post vendita, finanziamenti personalizzati, ampio assortimento negli accessori… La strategia non è combattere sul prezzo ma vincere sui servizi e sulla specializzazione».

In una recente intervista, l’AD Nikon Hirotaka Ikegami ha affrontato il presente e il futuro del marchio con particolare riferimento al dibattito tra mirrorless e reflex: cosa ci dobbiamo aspettare da Nikon in termini di line-up dei prodotti per gli anni a venire?

Risponde Giuseppe Maio, Product Manager Nikon per Nital: «Come ha dichiarato Mr. Ikegami, il focus del futuro saranno le mirrorless, intese ovviamente come gamma, ovvero come corpi camere ed ottiche mirate ad esigenze congiunte foto e video, con l’obiettivo di crescere ancora e molto anche nel settore professionale».

Il sistema Z di Nikon ha riscosso particolare interesse sul mercato e gli annunci di nuove lenti e nuovi corpi macchina sono stati accolti con forte curiosità e attenzione: il ritardo sulle date annunciate per l’aggiornamento di Z6 e Z7 a cosa è dovuto? Avrà ripercussioni sull’uscita dei prodotti correlati come l’implementazione della gamma di obiettivi? 

Risponde Giuseppe Maio, Product Manager Nikon per Nital: «Siamo molto contenti dell’ottima reazione del mercato al lancio delle nuove Nikon Z 6II e Z 7II e i volumi produttivi influenzati dalla pandemia stanno per raggiungere il picco di disponibilità. I feedback dei già possessori di Nikon Z II sono a dir poco entusiastici. 

L’obiettivo dalla Corporation è di rispettare ciò che è stato previsto, ovvero una costante ed importante implementazione della gamma Nikon Z».

Nikon è probabilmente il marchio che può contare sulla più stretta fidelizzazione dei propri clienti “storici”. Qual è la strategia pensata per mantenere questi rapporti anche nell’evoluzione del mercato?

Risponde Giuseppe Maio, Product Manager Nikon per Nital: «È nostra intenzione stringere ancora di più il rapporto tra il nostro brand ed i nostri clienti e pensiamo di farlo con una serie di attività ingaggianti che permettano non solo di mantenere il buon feeling di cui godiamo ma anche di ispirare i clienti a produrre contenuti di completa comunicazione visiva da condividere, per invitare le persone a confermare, scoprire o riscoprire quanto sia soddisfacente fotografare e filmare con una nostra Nikon».

In un recente articolo pubblicato in queste pagine ci siamo occupati del cosiddetto “mercato grigio” sottolineando l’impegno di Nital nella lotta ad una pratica commerciale scorretta e spesso anche illegale. Quali sono i vantaggi, in termini reali, che si hanno acquistando da rivenditori autorizzati Nital?

Risponde Filippo Quaglino, Head of Legal Department di Nital: «La magistratura ha oramai ben identificato il problema del “mercato grigio” e dei c.d. “prodotti di importazione parallela”.

I pronunciamenti dei tribunali che inibiscono la commercializzazione dei prodotti non destinati al mercato UE sono infatti sempre più numerose anche nel settore della fotografia.

Ad esempio, il Tribunale di Torino si è da poco pronunciato in tal senso e, accogliendo tutte le nostre richieste, ha inibito ad un rivenditore di prodotti paralleli di continuare con la vendita di detti prodotti, ordinando il loro ritiro dal commercio, il loro sequestro e disponendo delle penali per ogni singolo atto di commercializzazione in violazione del provvedimento. Il provvedimento, evidentemente rivolto al rivenditore, potrà avere pesanti ripercussioni anche sul consumatore finale. Ad esempio, quest’ultimo in caso di acquisto di un prodotto da un rivenditore c.d. parallelo potrebbe trovarsi in seria difficoltà a far valere i numerosi diritti che la legge gli riserva, tra i tanti, il diritto in caso di difetto di conformità del bene ad ottenere la riparazione dello stesso senza alcuna spesa. 

 Ad ulteriore dimostrazione dell’attenzione di Nital per i propri clienti, ci sono diversi vantaggi offerti agli acquirenti dei prodotti distribuiti attraverso i canali ufficiali, ovverosia quelli distribuiti in Italia da Nital. Il più evidente è un’estensione della garanzia gratuita, che nel caso delle fotocamere passa da due a quattro anni ma che, a seconda della tipologia di prodotto, può arrivare anche a 10 anni. E poi vi è l’accesso ad un canale di assistenza dedicato, a contenuti premium riservati, nonché a promozioni specificamente pensate per i clienti Nital. Accedere a questi vantaggi è davvero semplicissimo, basta registrare il proprio prodotto entro 30 giorni dall’acquisto, utilizzando le indicazioni riportate sul bollone “Nital VIP” applicato alla confezione dei prodotti “Nikon by Nital”. 

Alla luce di quanto sopra, un buon consiglio per chi decidesse di acquistare un nuovo prodotto a marchio Nikon è senz’altro quello di ricercare il miglior prezzo disponibile sul mercato, ma ricordarsi di effettuare la ricerca entro il confine dei rivenditori autorizzati facenti parte del canale di vendita ufficiale Nikon».

Nital non è solo Nikon, non è solo mondo dell’imaging: che anno è stato il 2020 di Nital e che prospettive ci sono per il 2021?

Risponde Valentino Bertolini, Head of Marketing & Communication di Nital: «Sicuramente è stato un anno difficile, molto complesso anche dal punto di vista della organizzazione del lavoro. Il clima di incertezza, inoltre e purtroppo, non è molto cambiato da un anno a questa parte e ogni giorno viviamo una sfida diversa, in continua mutuazione. Il nostro obiettivo è comunque sempre lo stesso: essere vicini ai nostri partner e clienti. Per farlo, sin dallo scorso lockdown, abbiamo mantenuto la nostra logistica sempre attiva, ovviamente nel pieno rispetto delle norme e delle raccomandazioni per la protezione dei dipendenti.

La nostra agenda quotidiana è sempre molto fitta e ricca di continue call conference con colleghi, clienti e fornitori e anche quest’anno non avremo un ritmo diverso.

Quindi, continuiamo a lavorare incessantemente, a produrre idee, progetti e strategie per tutti i brand che rappresentiamo in Italia, nella speranza che questo 2021 scacci via, finalmente, il terribile virus che ha modificato la vita di noi tutti».

Altri articoli di questo autore

Condividi

Corsi di fotografia

Corsi di post produzione

Corsi di videografia

MARTEDì 02 MARZO ALLE 18:30!
CLICCA SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA DIRETTA ZOOM!