fbpx Skip to content

Mother di Paul Graham [Alessandro Mallamaci]

di Alessandro Mallamaci

La prima volta che ho visto le fotografie di Paul Graham stampate, a una mostra al festival Les rencontres de la photographie ad Arles, ne ho compreso il valore in maniera ancora più chiara ed evidente. Se ci si sofferma a una lettura superficiale si apprezza fin da subito quanto il suo approccio sia ragionato, mai casuale. Per Paul Graham il mezzo fotografico è una maniera per tradurre un’idea.

A una prima occhiata Paul Graham sembra aver scattato la stessa fotografia per 19 volte. A ben vedere non è così: si è misurato, come tanti altri artisti prima di lui, con il ritratto della madre e lo ha fatto in un modo unico. Le foto si somigliano tutte, è vero, ma questo ci consente di concentrarci sui piccoli dettagli che fanno la differenza tra uno scatto e il successivo. Sul sito della casa editrice Mack si legge “La telecamera di Graham si muove a malapena, con sua madre addormentata, gli occhi chiusi, in quasi tutte le immagini. La nostra tavolozza è sui toni delicati della vecchiaia – una camicetta a fiori, un cardigan rosa o lavanda – la luce proviene da un’unica finestra diurna, morbida, naturale e costante. Con pochi tentativi di “intrattenerci” fotograficamente, iniziamo a notare sottili spostamenti della messa a fuoco scelta con cura, da un occhio all’altro, a un filo sciolto su un bottone o una ciocca di capelli randagi. Congelato nel tempo, lo sfilacciarsi della vita si esprime attraverso dettagli modesti. Una potente risonanza emotiva arriva attraverso una tenera osservazione.

Questo splendido libro richiede lentezza, oltre a una grande delicatezza, gli stessi elementi che sono stati indispensabili durante la produzione delle fotografie.

Il volume di grande formato (24 x 31.5 cm) parla di cura e di amore e lo fa in un modo tenerissimo. Sulla copertina cartonata la stampa lucida contrasta con una carta giapponese rosa, la stessa che accompagna e accarezza i ritratti della madre, in modo ciclico all’interno del libro.

Alessandro Mallamaci

Acquista la Light Card Cine Sud e scopri quanto risparmi su tutti i tuoi acquisti!

Vedi subito il libro su cinesud.it!

Acquista la Light Card Cine Sud e scopri quanto risparmi su tutti i tuoi acquisti!

Vedi subito il libro su cinesud.it!

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X