fbpx Skip to content

L’Iran delle donne e del progresso scientifico: la street photography di Masoud Mirzaei

di Alessandro Tarantino

La magia della storia, della cultura, delle tradizioni e dei paesaggi iraniani si specchia nelle fotografie di Masoud Mirzaei.

I paesaggi che ritrae sembrano lunari o provenire direttamente da un sogno, ma al contempo sono estremamente reali e tangibili grazie alla costante presenza di figure umane cariche di pathos, anche quando non visibili in volto.

La serie, ad esempio, che ha per protagoniste le donne iraniane le mette sempre in primo piano ma sempre interamente velate, spesso addirittura di spalle. L’Iran, come diversi altri Paesi del Medio Oriente, è una repubblica islamica in cui le prescrizioni del Corano sono seguite pedissequamente dagli 80 milioni di abitanti che popolano una nazione che è crocevia di millenni di storia e cultura.

La scelta di raffigurare le donne di schiena rivolte ad un paesaggio, magari mentre il vento muove le loro vesti, rimanda anche alla forza e alla capacità di resistenza delle donne iraniane.

Ma i soggetti ritratti da Mirzaei sono i più diversi e traggono forza espressiva e comunicativa soprattutto dal paesaggio che li circonda e dalle situazioni in cui vengono ritratti in quelli che sembrano, a tratti, dei dipinti in cui i tenui colori della natura riescono a stupire.

Ma non c’è solo l’Iran rurale nelle foto di Mirzaei. Il Paese, infatti, vanta un livello d’istruzione alto e della sua popolazione, circa il 60% è al di sotto dei 30 anni: l’evoluzione tecnologica e il progresso scientifico a cui l’Iran guarda sono così un tema narrativo interessante che ricorre nella serie di scatti più geometrici e in bianco e nero di Mirzaei.

Molti degli scatti sono ambientati e realizzati a Mashhad, la capitale del Razavi Khorasan, la più a Nord tra le 31 provincie dell’Iran. La città è una nota meta religiosa in quanto ospita il Santuario dell’Imam Reza e la moschea di Goharshad risalente al XV secolo. 

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X