fbpx Skip to content

…la fotografia. [Giulia Marchi]

(…) Questa è la superficie. Pensa adesso, o meglio intuisci che cosa c’è al di là da essa, che cosa deve essere la realtà se questo è il suo aspetto.

Susan Sontag “ Sulla fotografia. Realtà e immagine nella nostra società”, Einaudi 1977

Non è uno specchio della realtà la fotografia per me.

Non è un atto di appropriazione.

Non è un’esigenza di sazietà dell’occhio.

La fotografia non è retinea.

Fotografare è imparare a conoscere utilizzando un codice visivo.

Le immagini posseggono la forza di ampliare e di modificare la nostra capacità di osservazione, sono al servizio di esigenze che appartengono ad ogni essere vivente: accumulare, conservare, ricordare.

Fotografare è imbastire un’antologia, un inventario, un atlante al servizio di una vertigine dello sguardo; sì, una vertigine, un’ alterazione perché in un’immagine ricerco un qualcosa che possa mettere in discussione il mio equilibrio visivo, che mi faccia perdere, anche solo per un istante, il contatto con la realtà e soprattutto il controllo che erroneamente pensiamo di avere su di essa.

Una distorsione sensoriale che mi porti a chiedermi quanto asserito dalla citazione in apertura: “cosa deve essere la realtà se questo è il suo aspetto?”

Altri articoli di questo autore

Condividi

Corsi di fotografia

Corsi di post produzione

Corsi di videografia

MARTEDì 02 MARZO ALLE 18:30!
CLICCA SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA DIRETTA ZOOM!