fbpx Skip to content

La città delle donne

di Pio Tarantini

© Delia Biele, dal lavoro “La città delle donne”

«[…] le ho ritratte senza nemmeno conoscerle con appuntamenti “al buio”, in 30 minuti di set ho lasciato che esprimessero i loro sentimenti…»

così scrive Delia Biele nel presentare il suo lavoro La città delle donne, un progetto promosso dall’associazione Effetto Ghergo di Montefano, un piccolo comune in provincia di Macerata, su quelle colline marchigiane non lontane dal mare, dove si organizza il Festival di Fotografia Arturo Ghergo.

© Delia Biele, dal lavoro “La città delle donne”

Delia Biele (Benevento, 1960) da alcuni anni vive a Senigallia dove la sua passione per la fotografia l’ha portata alla realizzazione di interessanti ricerche che spaziano dal paesaggio al reportage sociale. È riuscita così a coinvolgere nel progetto molte donne di Montefano, convincendole a farsi fotografare in assoluta semplicità nei luoghi da loro frequentati. Hanno risposto all’appello 75 donne che lei ha fotografato in ritratti singoli o in foto di gruppo.

© Delia Biele, dal lavoro “La città delle donne”

Una costante di questi ritratti ‒ realizzati in un bianco e nero pulito, senza orpelli o forzature formali ‒ è la partecipazione gioiosa delle donne ritratte al progetto: quasi tutte sorridono, partecipi di un avvenimento che le fa diventare protagoniste nella loro quotidianità, lontane dalle lusinghe della società dello spettacolo. Sfilano davanti all’obiettivo di Delia donne riunite in gruppi visivamente organizzati, un po’ come quando si fanno i ritratti di gruppo per una cerimonia o comunque per una fotografia ufficiale, oppure singolarmente, sempre in luoghi fortemente ambientati, spesso in luoghi che riguardano il loro lavoro. Il progetto prevede anche un breve video che presenta la galleria di ritratti e si chiude con una performance, dove un gruppo di donne in grandi camicioni bianchi compiono una danza dal ritmo circolare e, rivolgendosi all’obiettivo, ancora una volta sorridono gioiose, ulteriore conferma del ruolo fondamentale dell’altra metà del cielo nel nostro stare al mondo che risuona come un inno alla vita.

 

Delia Biele, La città delle donne

Teatro Rondinella, Comune di Montefano (Macerata)

Dal 24 settembre al 24 ottobre 2021. 

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X