fbpx Skip to content

…la fotografia. [Oreste Montebello]

Mannequin

I miei ricordi fotografici nascono in ambito familiare.

Per casa giravano una Nizo FA3 super8, una pesantissima Zenith Krasnogorsk K3 16mm e una macchina fotografica per me ancora punto di riferimento assoluto: la Nikon S3 35mm Rangefinder a telemetro.

Mannequin

Con questa piccola, per me preziosissima, macchina fotografica ho scattato le prime fotografie sotto l’attentissima guida di mio padre.

Ricordo esattamente dove me l’affidò fra mille raccomandazioni. Eravamo al matrimonio di mio zio a St. Moritz, in Svizzera e per il gran freddo, il ragioniere, così lo chiamavamo, non riusciva a scattare ed allora a nove anni scattai le prime foto, sulla neve dove i bianchi splendevano più che mai e le persone non volevano stare all’interno di quel piccolo schermo.

Mi ritrovai a girare più volte la leva di caricamento cercando di mettere sempre dietro le mie spalle il sole come mi aveva consigliato mio padre. Solo dopo tanti anni compresi come mai tutte quelle figure che non volevano entrare dentro il mirino erano perfettamente a fuoco e mi si aprì il mondo antico e sempre attuale della messa a fuoco in iperfocale. Grazie a quel ricordo, grazie a quella piccola macchina che ancora tengo gelosamente custodita, oggi, anche con le più nuove digitali, la mia fotografia si basa su quella tecnica ed anche forse il cardine del mio modo di fare fotografia.

Mannequin

Questo lavoro oggi è attraversato da tecniche ed attrezzature formidabili, da software per la gestione della postproduzione che fanno miracoli anche quando hai quasi sbagliato lo scatto ma credo che il rapporto intimo che si acquisisce con la conoscenza delle tecniche native della fotografia possa oggi fare la differenza.

Con queste poche nozioni ho iniziato a vivere di fotografia, non ho potuto fare scuole ne seguire corsi anche se ne avrei avuto la possibilità frequentando i migliori fotoreporter della scena romana e non solo. Sono un operaio della fotografia. Mi testo con la luce e con le persone cercando di mettere a frutto i primi consigli paterni e quelli di tanti amici con cui ho avuto il privilegio di lavorare.

Le cose che più mi interessano sono il tempo, il diaframma e il sentimento che mi danno le persone che incontro durante il mio lavoro.

Altri articoli di questo autore

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Corsi di fotografia

Corsi di post produzione

Corsi di videografia

Novità in vendita