fbpx Skip to content

I dieci anni di Spazio53 a Voghera

di Pio Tarantini

L’incontro con Giovanni Gastel a Voghera Fotografia nel 2019.

Sabato 27 novembre i soci di Spazio53 – un’associazione di cultura fotografica – festeggeranno i dieci anni della loro intensa attività svolta a Voghera, la cittadina dell’Oltrepò pavese, al confine tra Lombardia e Piemonte. La ricorrenza è anche l’occasione per la pubblicazione di un volume che riepiloga tutte le iniziative realizzate da Spazio53 nel corso di questi anni per la diffusione della fotografia e infine, prima che la pandemia fermasse tutto, due straordinarie edizioni di Voghera Fotografia. Un festival questo che nel 2018 e nel 2019 ha visto concretizzarsi nella suggestiva sede del Castello Visconteo e in molti altri luoghi della città una pregevole serie di iniziative con protagonisti alcuni tra i più apprezzati fotografi italiani.

Dettaglio della sala espositiva di Spazio53 a Voghera.

Ma andiamo con ordine. Spazio53 nasce grazie alla passione di alcuni professionisti e appassionati che trovano in un locale della centrale piazza Duomo la sede ideale come base operativa ed espositiva delle iniziative. Attorno alla vulcanica personalità di Arnaldo Calanca –operatore di lungo corso, per molti anni esponente di spicco della storica ditta Manfrotto, ma anche appassionato collezionista di apparecchiature fotografiche – si riuniscono Pierpaolo Cigagna, Guido Colla, Massimo Sartirana, il critico d’arte Renzo Basora e insieme portano avanti una avventura operativa di primo piano per la diffusione della cultura fotografica. Come dichiarano gli stessi soci fondatori Spazio53 “l’ambito di interesse è quello della fotografia e delle arti visive in genere, con attività di promozione di mostre, organizzazione di corsi e workshop professionali e non, convegni, concorsi, seminari, servizi fotografici, videoproduzioni, progettazioni grafiche, produzione e stampa libri, opuscoli e cataloghi.”

Ingresso del Castello Visconteo per il Festival Voghera Fotografia.

Questa intensa attività viene, per l’occasione del decennale, riassunta nel volume Spazio 53: 2011 – 2021, 10 Anni insieme che verrà presentato sabato 27 nel cortile della sede: in dieci anni hanno esposto nelle iniziative di Spazio53 ben 129 autori e una parte di essi è stata coinvolta in iniziative parallele come incontri, dibattiti, workshop che poi hanno raggiunto il culmine nelle citate edizioni di Voghera Fotografia. Impossibile citare anche solo una minima parte di tante iniziative e personaggi coinvolti; più interessante invece spendere qualche riflessione sul taglio che gli animatori di Spazio53 hanno voluto dare fin dall’inizio del loro progetto e che nel tempo si è sempre di più affinato: si sono volute superare le caratteristiche proprie delle associazioni squisitamente fotoamatoriali caratterizzate spesso da esperienze autoreferenziali di immediata gratificazione personale con scarsa attenzione all’aspetto culturale della fotografia.

Fotografi e operatori che collaborano con Spazio53 durante un’edizione di Voghera Fotografia.

Arnaldo Calanca e gli amici di Spazio53 hanno saputo così costruire nel tempo una struttura che − pur nelle mille difficoltà nel reperimento delle energie, anche finanziarie, per concretizzare i progetti – è diventata un punto di riferimento non soltanto per la realtà di Voghera ma per un’area molto più vasta che con i due Festival ha coinvolto energie da tutta Italia. È un esempio virtuoso di come si può traghettare il circolo fotografico di vecchio stampo verso una più moderna concezione della diffusione della cultura fotografica.

Il catalogo pubblicato per i dieci anni di Spazio53.

Spazio53

Piazza Duomo 53 – Voghera (Pavia)

Info: Tel. 335.6356357 – 331 4303251

info@spazio53.com

www.spazio53.com

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X