fbpx Skip to content

“Flattened in Time and Space”, Angelo Vignali e la nuova narrazione dei suoi ricordi di famiglia

di Alessandro Tarantino

Nei cassetti dei mobili all’interno delle case dei nonni si accumulano fotografie a bizzeffe. Tra album ingialliti e spaginati, nei classici portafoto in vinile o sotto un numero imprecisato di centrini, quelle immagini hanno uno straordinario potere evocativo e riescono a raccontare diverse epoche, diverse emozioni, diverse storie.

Angelo Vignali, partendo dalle fotografie di famiglia, ha costruito un romanzo visivo, un percorso che ha come protagonista suo nonno Concetto Drago, siciliano di Scicli classe 1921, e ha così dato forma al libro “Flattened in Time and Space”.

Un volume dal forte impatto estetico, che in 368 pagine che raccolgono 300 fotografie di famiglia a colori, recuperate tra quei cassetti e quegli album e riorganizzate, raccontano un’epoca, ne descrivono tradizioni e costumi di una famiglia e trasportano il lettore nel tempo e nello spazio.

Le fotografie sono state scattate nel corso del tempo oltre che da Angelo Vignali anche da parenti e amici. Ritraggono luoghi, volti, situazioni, relazioni ed eventi tra i più diversi. Tutto, nel libro, non ha una precisa collocazione spaziotemporale, ma ha la forza di catturare e coinvolgere creando una nuova narrazione.

A catturare è il meccanismo con cui immagini estremamente personali, spesso intime, in cui sono ritratti volti e luoghi cari all’autore e alla sua famiglia, hanno la capacità di assurgere a immagini riconoscibili da chiunque come momenti di vita quotidiana e personale. Una sensazione amplificata dalla riorganizzazione in ordine non cronologico e senza l’indicazione di un luogo e una data precisi, quasi fossero fotografie che riferiscono di moment tutt’altro che realmente vissuti.

«Flattened in Time and Space di Angelo Vignali è un’affascinante epopea fotografica, in viaggio tra finzione e realtà. Il suo modo di tenere perplessi le persone con il suo racconto e la sua narrazione è originale in questo campo».

Erik Kessels

Angelo Vignali sarà ospite della nostra rubrica “Prima parliamo, poi leggiamo” del prossimo 29 aprile: non mancate!

Altri articoli di questo autore

Condividi

Vuoi accedere agli eventi riservati?

Abbonati a soli 15€ per 365 giorni e ottieni più di ciò che immagini!

Se invece sei già iscritto ed hai la password, accedi da qui

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Non è facile trovare un buon educatore!
Appartengo ad una generazione che ha dovuto adattarsi alla scarsa offerta dei tempi. Ho avuto un solo tutor, a cui ancora oggi devo molto. Brevi, fugaci ma intensi incontri in cui il sottoscritto, da solo con lui, cercava di prendere nota anche dei respiri e trarre insegnamento da ogni singola parola.
A causa di questa carenza io e i miei coetanei ci siamo dovuti spesso costruire una visione complementare come autori, designers, critici ed insegnanti e questo ci ha aiutato a costruire qualcosa di fondamentale e duraturo.
Per questo motivo con Cine Sud che vanta un’esperienza di oltre 40 anni nel settore della formazione, abbiamo pensato alla possibilità di offrire dei corsi “one to one”, costruiti sulla base delle esigenze individuali e in campi disparati, che vanno dalla tecnica alla ricerca di nuovi linguaggi in fotografia.
Dei corsi molto vicini a quelli che avremmo voluto avere nel passato, se ce ne fosse stata offerta l’opportunità e la parola opportunità non va sottovalutata, perché ha un peso e una sua valenza e non è spesso scontata.
Ognuno sarà libero di scegliere, sulla base dei nostri consigli, un autore o un tecnico, tra quelli offerti come docenti, e intraprendere un corso che gli offra quello di cui realmente ha bisogno e, eventualmente, ripetere questa esperienza in futuro.
Come quando si va da un eccellente sarto a scegliere con cura un vestito, adattandolo perfettamente al corpo, vogliamo fornirvi il corso che meglio si adatta alle vostre, singole e personali esigenze.
Niente nasce dal caso e per poter essere all’altezza di questo compito e potervi fornire un’offerta diversificata e soddisfacente, abbiamo pensato di sottoporvi un questionario tra il serio e lo scherzoso a cui vi preghiamo di rispondere.
Aiutateci a capire le vostre reali esigenze e chi abbiamo difronte, non ve ne pentirete.
Massimo Mastrorillo

Dimmi chi sei e ti dirò che workshop fa per te

Approfondiamo ! per i più intrepidi
X