fbpx Skip to content

“Dammi la mano”, visitabile online la mostra dedicata ai caregiver delle pazienti oncologiche [Alessandro Tarantino]

Sarà disponibile ancora per due anni la mostra dal titolo “Dammi una mano”, organizzata e promossa dall’associazione Europa Donna Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica sul ruolo dei caregiver, persone che si prendono cura di un familiare o di un amico con delle patologie particolari o gravi, e valorizzarne l’attività nel contesto sociale.

 

L’esibizione contiene gli scatti del prestigioso Archivio Fondazione 3M – Collezione Ferrania ed è dedicata a chi si è impegnato negli anni a fornire supporto paramedico, umano, psicologico e ha accompagnato una paziente con tumore al seno.

Attraverso le 25 fotografie scattate da diversi fotografi italiani e che compongono la mostra (visitabile online all’indirizzo https://europadonna.it/dammilamano/) si snoda un percorso che racconta di sostegno e condivisione, di rapporto umano, di paura, di tenerezza e di dignità.

 

Qui la live della presentazione della mostra:

https://www.facebook.com/221405571274069/videos/2666835040256007/?__tn__=F

 

La mostra online è anche un filmato. In sottofondo “La cura” di Franco Battiato, in una versione strumentale a fare da tappeto alle immagini fotografiche e alle voci degli attori Gigio Alberti e Lella Costa che interpretano i racconti e le esperienze dei caregiver.

 

Il progetto “Dammi la mano” è stato avviato nel 2019, con la stesura di un vero e proprio vademecum del caregiver. La mostra è partita il 7 luglio 2020 e avrebbe dovuto concludere il 31 dicembre 2020, ma il grande riscontro virtuale – più di 5 mila accessi e una copertura totale, tra Facebook e Instagram, di oltre 300 mila utenti – ottenuto è stato un segnale su quanto l’idea di raccontare la figura del caregiver fosse corretta e meritasse ulteriore spazio, pertanto la mostra sarà visitabile fino alla fine del 2022.

 

Ancora una volta, dunque, la fotografia assurge a compendio della vita quotidiana, ad esaltazione della normalità, diventa diffusore della realtà nascosta, lontana dalla mera estetica fine a sé stessa, ma vincolata al ruolo sociale che la storia le riconosce.

Altri articoli di questo autore

Condividi

Corsi di fotografia

Corsi di post produzione

Corsi di videografia

MARTEDì 09 MARZO ALLE 18:30!
SCRIVI A INFO@CINESUDFOTOMAGAZINE.IT
SE VUOI ACCEDERE ALLA DIRETTA ZOOM!

X